La Regione Lombardia, che ha già pubblicato il calendario delle prove, ha reso possibile la ricezione della traccia, estratta dalla Commissione, via email con le medesime tempistiche dell’estrazione in presenza.

Il MIUR ha inoltre stabilito che, rispetto allo svolgimento dell’orale per le classi di concorso incluse negli ambiti verticali che, come è noto, sarà unica, pur essendo previste graduatorie distinte, sarà chiarito che qualora si sia chiesta solo una delle due classi di concorso sarà possibile estrarre la traccia solo per quell’ordine di scuola.

Inoltre in caso di rinuncia all’individuazione da una graduatoria del concorso abilitati si sarà cancellati solo da tale graduatoria senza ulteriori conseguenze.

Per i docenti già di ruolo che dovessero accettare una individuazione dalle graduatorie del concorso abilitati sarà possibile fruire dell’aspettativa per supplenza annuale (Art. 36 del CCNL) solo nel caso di classi di concorso diverse. Nel caso invece si tratti della medesima classe di concorso (o del sostegno afferente alla medesima classe di concorso e viceversa) ci sarà l’immediata decadenza dal precedente impiego.

Ricordiamo che in questi giorni gli Uffici Scolastici Regionali stanno procedendo alla costituzione delle commissioni (e ad eventuali integrazioni delle stesse).

Saranno le commissioni a definire il calendario delle prove: l’avviso relativo alla data della prova orale, dovrà essere inviato ai candidati almeno 20 giorni prima della stessa.

Le graduatorie regionali di merito dovrebbero essere approvate entro il 31 agosto 2018 per poter essere utilizzate per le assunzioni relative al 2018/2019.