Ingegneria civile LM-23 - curriculum Gestione, manutenzione e controllo del costruito

2.500,00 €

Ingegneria civile LM-23 - curriculum Gestione, manutenzione e controllo del costruito

  Attivazione entro 10 giorni
 Attività ed esami online

 Riconoscimento CFU di altri corsi
 12 appelli d'esame l'anno

N.B. Se l'importo non è sufficiente puoi integrare con carte o bonifico



REQUISITI DI ACCESSO:

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo. L'Ateneo stabilisce, per ogni corso di laurea magistrale, criteri di accesso che prevedono il possesso di specifici requisiti curriculari. Per il CdS Magistrale di ingegneria civile LM-23, come indicato nel Regolamento didattico di CdS consultabile al quadro B1, si permette l'accesso diretto agli studenti che abbiano conseguito un precedente titolo di studio appartenente alla classe 8 come da D.M. 509/99 oalla classe L-7 come da D.M. 270/04.

Gli studenti che non abbiano conseguito un titolo appartenente alle classi di laurea sopra indicate dovranno aver acquisito nella carriera pregressa:

  • almeno 18 CFU sommando i crediti dei SSD MAT/02, MAT/03, MAT/05 e MAT/07;
  • almeno 9 CFU sommando i crediti nel SSD FIS/01, FIS/03, FIS/07;
  • almeno 60 CFU sommando i crediti dei SSD ICAR/01, ICAR/02, ICAR/06, ICAR/07, ICAR/08, ICAR/09, ICAR/10, ICAR/17.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:

Il pagamento del corso si effettua a CFIScuola, cliccando su “Aggiungi al carrello”, in unica soluzione oppure in 3 rate mensili pagando con il proprio conto tramite PayPal, senza alcun costo aggiuntivo. Una volta effettuato l'accesso sulla nostra piattaforma, si potrà scaricare e compilare la domanda di iscrizione da anticipare via email (la domanda andrà inviata anche tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando marca da bollo da 16€) ed entro 10gg lavorativi si potrà iniziare il percorso di studio. Oltre al costo a catalogo il corsista dovrà versare direttamente ad eCampus €290 (per ogni anno accademico) comprensivi di tasse regionale e diritti di segreteria. Nella quota di iscrizione sono compresi 2 esami al mese a sessione, qualora non si superi l'esame si va all'appello successivo.

È possibile richiedere il riconoscimento di CFU conseguiti con altri percorsi formativi. I corsi del catalogo CFIScuola possono conferire fino ad un massimo di 12 CFU.


SPECIFICHE DEL CORSO:

  • DURATA: 2 anni.
  • CFU: 120.
  • TIPOLOGIA DI EROGAZIONE: full online con piattaforma informatica accessibile h24.
  • STRUTTURA ESAMI: la prova scritta potrà portare al conseguimento di un punteggio complessivo di 30 punti e sarà composta da:
    - 24 domande a risposta chiusa con 4 opzioni di risposta, con la valutazione di 1 punto per ogni risposta corretta e 0 punti per risposta sbagliata o non data;
    - 2 domande a risposta aperta, con la valutazione fino a un massimo di 3 punti per ogni risposta completa, correttamente data e frutto di una rielaborazione personale ed un minimo di 0 punti per risposta non corretta, non data o non rielaborata.

    Possibilità di svolgere esami sia online che in presenza (consultare la pagina appelli per le sedi attive).

  • TUTOR DEDICATO: a supporto del percorso formativo, sarà affidato ad ogni studente un Tutor al quale poter fare riferimento per qualsiasi esigenza didattica ed amministrativa.

DESTINATARI:

Il corso di laurea magistrale in Ingegneria civile e ambientale curriculum Gestione, Manutenzione e Controllo del Costruito risponde alla necessità di formare ingegneri con un elevato livello di specializzazione, capaci di mantenere in efficienza strutture e infrastrutture, dato che nel tempo esse sono soggette ad alterazioni fisico meccaniche che possono pregiudicarne le prestazioni attese. Al termine del percorso di studi, gli studenti avranno appreso gli aspetti teorico scientifici della matematica e delle altre scienze di base, oltre che la cultura d’impresa e l’etica professionale. 

Sapranno:

  • ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi costruttivi, processi e servizi complessi ed eventualmente innovativi;
  • sviluppare procedure di valutazione del rischio, tecniche di manutenzione e controllo delle strutture e infrastrutture. 

OBIETTIVI:

I laureati possono inserirsi nel mondo del lavoro come liberi professionisti o come dipendenti di elevato livello nelle pubbliche amministrazioni, nelle società di servizi e nelle industrie operanti nel settore della produzione di materiali e manufatti per l’edilizia, nelle imprese di costruzioni anche specializzate nel ripristino, restauro e manutenzione, nei laboratori operanti nel settore delle indagini su materiali e in enti preposti alla gestione e manutenzione dell’edilizia e delle infrastrutture. Possono affrontare, inoltre, tematiche progettuali e di controllo avanzate, anche di notevole complessità, e occuparsi della gestione e della manutenzione di opere civili e infrastrutture.

L’impianto didattico vuole fornire agli studenti una solida preparazione specialistica sulla sicurezza delle strutture e delle infrastrutture, anche esistenti, attraverso corsi di tipo avanzato relativi alla: 
valutazione della sicurezza delle costruzioni; sicurezza di opere e sistemi geotecnici; interventi di miglioramento e adeguamento sismico; procedure di valutazione del rischio e tecniche di manutenzione e controllo strutturale, di consolidamento e rinforzo delle strutture delle costruzioni esistenti, anche con tecniche e materiali innovativi, sistemi e infrastrutture di trasporto, opere idrauliche di difesa e per l’utilizzo e lo sfruttamento delle risorse idriche. Intende inoltre fare in modo che gli studenti sappiano: risolvere problemi che richiedono conoscenze interdisciplinari con particolare riferimento a tematiche di grande attualità; utilizzare strumenti per il calcolo automatico e la progettazione assistita delle strutture e delle infrastrutture, fornendo allo stesso tempo la conoscenza dei fenomeni fisici necessaria all’applicazione di metodi speditivi per il controllo e la formulazione di un giudizio critico sui risultati. Gli studenti completano il percorso formativo mediante un tirocinio presso studi di progettazione, imprese di costruzioni, enti pubblici e un impegnativo lavoro di tesi, durante il quale l’allievo, sotto la guida di un docente, deve realizzare un progetto oppure condurre uno studio su argomenti di frontiera dell’Ingegneria Civile, svolgendo attività di modellazione teorica o numerica e attività sperimentali in laboratorio.


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO
:

1° anno:

Idraulica e costruzioni marittime, Valutazione della sicurezza delle costruzioni, Sicurezza di opere e sistemi geotecnici, Teorie delle strutture, Complementi di progetto di strutture, Progettazione per il recupero edile, Riabilitazione strutturale, 

2° anno:

Analisi del rischio, Materiali per il consolidamento strutturale, Teoria dei sistemi di trasporto, Progettazione di strade, A scelta dello studente, Tirocinio, Prova finale 

Insegnamenti a scelta dello studente: Gestione e riabilitazione di ponti e viadotti, Materiali strutturali e per le costruzioni, Sperimentazione e controllo delle strutture e Infrastrutture, Tecnologie di controllo ambientale, Telerilevamento da droni, Progettazioni idrauliche II, Tutela e sviluppo delle infrastrutture 

Esami on-line (in presenza se richiesto). DATE ESAMI.


DIPLOMA
:

Al termine del percorso di studi lo studente consegue il titolo di Laurea in INGEGNERIA CIVILE -  curriculum Gestione, manutenzione e controllo del costruito LM 23. Il titolo conseguito appartiene al secondo ciclo della formazione.

Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account
o