A febbraio la riforma della Scuola: più formazione, assunzioni, merito e stipendi e ancora TFA!

A febbraio la riforma della Scuola: più formazione, assunzioni, merito e stipendi e ancora TFA!

Ecco alcune anticipazioni, per punti, che dovrebbero essere confermate nella riforma della scuola in uscita a febbraio e che dovrebbe stravolgere il mondo della scuola in maniera stabile e programmatica.

Formazione e reclutamento dei docenti

Si tratta del cosiddetto 3 + 2. Nel corso del biennio di specializzazione, il candidato seguirà corsi di didattica e pedagogia, e in generale materie mirate sul lavoro di formazione e crescita dei ragazzi. Quindi seguirà il biennio un semestre di tirocinio a scuola. Per gli aspiranti che non hanno abilitazione, ma hanno una laurea precedente all'avvio del 3+2 sono previsti esami per accedere al biennio specialistico.

Nell'attesa dell'avvio del nuovo sistema si ipotizza che saranno ancora banditi TFA validi per l'iscrizione in Graduatoria d'istituto e per partecipare ai concorsi.

Riforma del sostegno

L'obiettivo è di istituire dei corsi di formazione per i docenti separati rispetto alla formazione dei docenti curriculari. La formazione sarà legata alle singole disabilità. Formazione ad hoc sarà prevista anche per i docenti curriculari. Sarebbe intenzione di inserire dei percorsi specifici anche durante la formazione dei docenti curriculari.

Immissioni in ruolo

Da settembre 2015 si copriranno 50mila cattedre vacanti, 18.800 di educazione artistica e storia dell'arte, educazione fisica e musica, 60.000 insegnanti di infanzia e primaria nell'organico funzionale e 20.000 insegnanti delle secondarie. Per l'anno dovrebbero essere previsti percorsi di formazione ad hoc per i docenti che mostreranno delle "carenze specifiche".

Merito e stipendi

Dovrebbe essere superato l'attuale sistema meramente legato agli scatti stipendiali per anzianità, mantenendo il 20% di aumenti legati all'anzianità e l'80% al merito, anche per mezzo di formazione obbligatoria. Gli aumenti di stipendio dovrebbero riguardare il 66% dei docenti

Governance

Ruolo dei Dirigenti e organi collegiali, saranno presenti nel Decreto. Per i Dirigenti si prospetta un aumento dei poteri. Saranno riviste anche le funzioni del Collegio dei docenti e del Consiglio d'istituto. Sarà istituita la figura del Mentor che avrà incarichi legati alla valutazione, alla formazione dei docenti e accompagnerà i tirocinanti.

Alternanza scuola-lavoro

Sarà obbligatoria negli ultimi tre anni degli Istituti Tecnici e sarà estesa anche ai Professionali. Il monte ore sarà di 200 ore annue.

Offerta formativa:

MASTER E CORSI UNITELMA SAPIENZA
ECDL, LINGUE, SICUREZZA, BES, ECC.
CONCORSI: DIRIGENTI SCOLASTICI E TFA SOSTEGNO